Norvegia

Le tappe della storia della pesca norvegese

Da secoli, la nostra industria della pesca è di vitale importanza per il nostro sostentamento, ma qual è stato il percorso di evoluzione che ci ha portati ad essere oggi i leader mondiali nell’acquacoltura sostenibile?

Read more

Le nostre tappe

Stone Age
Le incisioni rinvenute sulle rocce raffigurano immagini relative alla pesca dell'halibut su imbarcazioni di pelle.
875
La Saga di Egill contiene i primi riferimenti alla pesca del merluzzo.
1001
Leiv Eiriksson scopre l'America, navigando con rifornimenti di stoccafisso.
1100
Il pesce essiccato viene esportato verso l’Europa già dai primi anni del 1100.
1300
I mercanti anseatici ampliano le esportazioni di stoccafisso dalla Norvegia settentrionale verso l'Europa, passando per Bergen.
1692
La prima nave carica di baccalà salpa dalla Norvegia.
1700
I pomory della Russia nord-occidentale barattano il mais per il pesce con i pescatori della Norvegia settentrionale.
1900
The Institute of Marine Research logo black&white
In Norvegia viene fondato l'Istituto di Ricerca Marina. L'istituto è essenziale per il monitoraggio degli stock di merluzzo e per la regolamentazione della pesca. Il Norwegian Directorate of Fisheries viene stabilito nello stesso anno in cui salpa la prima nave di ricerca marina, la Michael Sars.
1908
Entra in vigore la prima legge sulla pesca con reti da traino che rallenta la diffusione di questa tecnica di pesca in Norvegia.
1920
Nonostante la grande opposizione, il numero di imbarcazioni da pesca motorizzate aumenta a 6.000 unità.
1926
Norges fiskarlag logo
Viene fondata la Norwegian Fishermen’s Association, il primo sindacato nazionale dei pescatori norvegesi.
1934
Continua la modernizzazione della flotta; la nave con reti a circuizione "Signal III" di Rogaland è il primo peschereccio norvegese a usare un sistema sonar per il rilevamento del pesce.
1938
Il governo norvegese passa la legge sul pesce crudo, fornendo ai pescatori il monopolio, attraverso la loro organizzazione di vendita, sulle prime vendite di alcune specie di pesce all'interno di determinate aree geografiche. Ciò contribuisce ad assicurare una relativa uniformità e prezzi stabili lungo la costa del paese.
1946
Norwegian Ministry of Fisheries and Coastal Affairs logo
Reidar Carlsen del partito laburista diventa il primo Ministro della pesca, rendendo la Norvegia il primo paese al mondo ad averne uno. Contemporaneamente viene anche istituito il Ministero della pesca.
1957
La Ola Ryggefjord di Havøysund è la prima imbarcazione norvegese a usare un blocco di potenza o argano, un dispositivo che aumenta notevolmente la capacità della pesca con reti a circuizione.
1959
Viene istituita la Commissione per la pesca nell'Atlantico nordorientale (NEAFC). Si tratta di uno dei vari importanti fori per la cooperazione internazionale in materia di negoziazioni sulle risorse condivise.
1962
In Norvegia viene costruito "M/TR Longva", il primo peschereccio di fabbrica.
1972
Viene implementato per la prima volta il sistema delle quote.
1977
Map showing the fishery protection zone
Viene introdotta una zona di protezione della pesca di 200 miglia attorno alla Norvegia, entro la quale la Norvegia detiene diritti esclusivi di estrazione delle risorse naturali.
1982
Il Trattato sul diritto internazionale del mare dell'ONU è aperto alla firma. Questo accordo internazionale disciplina il traffico e l'attività economica nei mari aperti e i diritti degli stati costieri sulle zone marittime circostanti.
1984
Viene introdotto il sistema di apertura e chiusura delle zone di pesca nel mare di Norvegia e nel mare di Barents.
1987
In Norvegia viene introdotto il divieto di rigetto dei pesci in mare. Questo divieto all'inizio si riferiva solo al merluzzo e all'eglefino nella zona economica a nord di 62°N, ma da allora è stato ampliato.
1989
La pesca del merluzzo viene interrotta il 18 aprile 1989 a seguito dell'imposizione delle quote di pesca alla flotta costiera l'anno successivo.
1991
Norge logo black&white
Viene fondato il Norwegian Seafood Export Council (NSEC), l'Ente norvegese per l'esportazione dei prodotti della pesca. Nel 2012, l'NSEC cambia il suo nome e diventa Norwegian Seafood Council.
1994
Viene fondata la Norwegian Seafood Federation, che riunisce l'intero settore ittico sotto un'unica organizzazione.
2011
MSC logo black&white
La Norvegia viene riconosciuta per il suo impegno verso la sostenibilità quando le ultime attività di pesca di merluzzo ed eglefino selvatici vengono certificate come sostenibili dall'MSC.
2015
Le esportazioni totali di pesce norvegese vengono valutate in 74,5 miliardi di NOK. Di questi, le esportazioni di prodotti a base di merluzzo vengono valutate in 13 miliardi di NOK.
2019
Per la prima volta il valore delle esportazioni supera i 100 miliardi.