Merluzzo selvatico stagionale dalla Norvegia

La Norvegia ha una cultura marinara lunga e fiera, che risale a migliaia di anni fa, e i suoi abitanti si sono meritatamente guadagnati una reputazione per la pesca di alcuni tra i migliori prodotti ittici al mondo.

Ogni inverno, al largo delle coste settentrionali della Norvegia, accade qualcosa di straordinario per le comunità di pescatori locali e gli amanti del pesce di tutto il mondo. 

Fisherman

Guidati dall’istinto, grandi quantità di merluzzo abbandonano le profondità del Mare di Barents per dirigersi verso le zone di riproduzione dove sono nati, al largo della costa della Norvegia del Nord.

Questi merluzzi, nel fiore dei loro anni, arrivano in perfetta forma grazie a una lunga nuotata di 1000 km in gelide acque turbolente. Questo eroico viaggio dona loro una carne eccezionale, insuperabile per gusto e consistenza, che si sfalda in magnifiche lamelle carnose.

Lo Skrei è ritenuto uno dei primi prodotti di esportazione della Norvegia, e il suo arrivo ogni anno ha permesso ai Norvegesi di sopravvivere nei territori settentrionali anche quando altre fonti di cibo scarseggiavano. Per questo motivo è affettuosamente chiamato il "Il Miracolo Norvegese". È inoltre conosciuto con il nome di "Pesce di San Valentino", perché trascorre la sua vita preparandosi per il lungo viaggio verso le acque dove avviene la riproduzione. Ma il termine “Skrei” deriva in realtà dall’antico termine norreno per “viandante”, il che si addice perfettamente a un pesce migratore.

Quando il merluzzo può essere certificato con l’etichetta di qualità Skrei?

Skrei logo

Lo Skrei proviene da uno degli stock di merluzzo bianco più grandi e meglio gestiti al mondo. Ma quali sono i requisiti da soddisfare per ottenere la certificazione Skrei?

Per essere certificato, lo Skrei dev’essere:

  • Pescato allo stato selvatico fra gennaio e aprile
  • Adulto (circa 5 anni di età)
  • Catturato nelle tradizionali zone di riproduzione al largo della costa norvegese
  • In perfette condizioni, senza segni, abrasioni o danni di alcun genere 
  • Imballato entro 12 ore dalla cattura
  • Immagazzinato a una temperatura fra 0°C e 2°C
  • Imballato e lavorato in conformità con severi criteri che ne garantiscono la massima qualità

Attentamente selezionato

Il 13%

del merluzzo fresco pescato in stagione viene etichettato come Skrei

Più di 20

i paesi in cui viene venduto lo Skrei

Venduto

intero, a filetti, lombo, e coda

Cosa rende lo Skrei così speciale?

  • La sua magnifica carne bianca, magra e leggera
  • Le sue lamelle sode e carnose, una consistenza acquisita durante la sua lunga nuotata
  • Il suo gusto delicato e vellutato
  • Il sapore puro, frutto del lungo viaggio attraverso le fredde e limpide acque della Norvegia

Disponibilità

Fishmonger

La disponibilità dipende innanzitutto dalle condizioni meteorologiche. In inverno, il maltempo può impedire ai pescatori di uscire in mare e raggiungere le zone di pesca.

Un altro fattore è costituito dalle condizioni climatiche. La temperatura dell’acqua e la salinità del mare determinano il momento e il luogo di arrivo dello Skrei nelle zone di pesca.

Durante la stagione, lo Skrei certificato è disponibile nelle pescherie, nei supermercati e nei ristoranti. Chiedete al vostro fornitore di fiducia lo Skrei con l’etichetta di qualità.

Skrei Patrol

Lo Skrei è un prodotto attentamente controllato, e tutti i soggetti coinvolti nella catena d’approvvigionamento devono osservare delle rigorose direttive.

Two men controlling the fish
Boat on the sea

La Norges Råfisklag (l’organizzazione commerciale dei pescatori norvegesi – Norwegian Fishermen’s Sales Organization) ha ricevuto dal NSC l’incarico di definire gli standard e le procedure per la produzione dello Skrei. Le aziende che desiderano utilizzare il marchio SKREI devono rispettare gli standard del NSC e fornire prova di aver soddisfatto i severi requisiti.

La stagione dello Skrei va da gennaio fino alla fine di aprile. Durante questo periodo, lo Skrei Patrol effettua controlli sui moli, presso i grossisti e i centri di esportazione, e nei punti vendita sia in Norvegia che all’estero.

Per ulteriori informazioni sullo Skrei potete leggere qui.

Come preparare e cucinare lo Skrei

Il compito vi è reso più facile dallo stesso Skrei, che ha affrontato il lungo e faticoso viaggio attraverso le turbolente acque artiche. È grazie a questo viaggio, infatti, che il pesce sviluppa una carne così meravigliosamente soda e succulenta. Per presentarlo al meglio, cercate di non cuocerlo troppo: è ben cotto quando la temperatura interna raggiunge i 38°C.